Cos'è il counseling?


Il Counseling professionale è un’attività il cui obiettivo è il miglioramento della qualità di vita del cliente, sostenendo i suoi punti di forza e le sue capacità di autodeterminazione. Il Counseling offre uno spazio di ascolto e di riflessione, nel quale esplorare difficoltà relative a processi evolutivi, fasi di transizione e stati di crisi e rinforzare capacità di scelta o di cambiamento.

Il Counseling si basa su tecniche di comunicazione legate all’empatia, all’ ascolto attivo, alla congruenza e all’accettazione positiva incondizionata.
Partendo dalla “pratica centrata sulla persona” di Carl Rogers, è possibile affermare che l’essere umano ha in sé tutte le risorse, la volontà e la capacità di scegliere, autodefinirsi e autodeterminarsi.
Per tale motivo il Counseling non è l’arte di insegnare ma quella di aiutare. Infatti, una maieutica del Counselor è “aiuta ad aiutarsi”, in quanto accompagna il cliente a trovare dentro di sé le risorse per affrontare le difficoltà, andando a incrementare la consapevolezza e a facilitare la possibilità di cambiamento.
Il Counseling può essere considerato un processo di consapevolezza, di crescita e di trasformazione che si sviluppa nell’ambito di scoperta progressiva frutto dell’alleanza tra cliente e Counselor (Tavoli tematici Assocounseling - Rivista italiana di Counseling, volume 5, numero 1).

Il Counselor non fa diagnosi né interpreta comportamenti.

Benefici del counseling
  • Acquisire maggiore consapevolezza di sé stessi e dei propri sentimenti ed emozioni
  • Acquisire maggiore consapevolezza dei propri bisogni
  • Sviluppare la consapevolezza di un problema specifico o una situazione di difficoltà temporanea
  • Sviluppare competenze empatiche
  • Mettere a fuoco il “qui ed ora”
  • Rafforzare il senso d’identità e la capacità di autodeterminazione
  • Comprendere l’origine dei conflitti e superali
  • Promuovere il cambiamento e la crescita personale
  • Superare un periodo di crisi o affrontare con efficacia situazioni di criticità
  • Sviluppare fiducia nelle capacità personali e possibilità di trasformazione
  • Favorire la responsabilizzazione
  • Favorire una decisione o fare una scelta consapevole
  • Contenere la sofferenza
  • Facilitare lo sviluppo e la realizzazione delle potenzialità nascoste, bloccate e inespresse
  • Accrescere la capacità comunicativa e quella relazionale
  • Superare certi schemi limitanti, credenze e automatismi che limitano lo sviluppo del proprio potenziale